Social Icons

-

Pages

mercoledì 27 maggio 2009

Il Bagno Russo... Pусская Баня

Se c’è un luogo che è diventato un appuntamento fisso ogni qualvolta mi trovo in Russia è il bagno russo [Pусская Баня]! Impossibile sfuggirgli! Si possono trovare da tutte le parte, in tutte le città o paesi russi, è possibile che molte persone che hanno la casa [дом] o vivono nella campagna russa [Дача] né possiedono una privatamente. Ma posso assicurare che quando si entra in questi luoghi è possibile “respirare” una grande tradizione russa, anche se si tratta, ovviamente, di attività commerciali, l’ospitalità, la cordialità e la disponibilità è incondizionata. Il costo del bagno russo varia da città a città, è possibile spendere per un’ora dai 600 rublo, circa 12 euro, a cifre più alte che possono arrivare anche a 4000 rublo, circa 90 euro; dipende dal luogo e da alcuni “servizi” che, magari, richiedono certi “supplementi”. In molti locali è possibile trovare un grande bagno, una bella sala per lo spogliatoio, una piccola palestra e il frigorifero dove mettere da bere… una tradizione russa è quella di portarsi la birra ed il pesce crudo.
Personalmente preferisco i bagni russi fuori le città, luoghi che possono avere moltissimi anni e dove la tradizione si è mantenuta inalterata rispetto alle sue origini; lontano da Mosca ho trovato più di un bagno russo che praticamente sono rimasti fermi a 100 anni fa!... se poi avete la fortuna di conoscere una bella “femmina” russa che ha anche un bel bagno russo…



Andiamo alla storia… Il bagno russo prende le sue origini dall'antico bagno romano, vero fondatore nella sua scienza, per poi passare attraverso le antiche tribù slave. Si trovano riferimenti delle tecniche usate per il bagno russo anche in antichi manoscritti del V sec a.C. che riguardano il popolo sciita.

Il bagno russo è sempre stato un simbolo di amicizia e focolaio di ogni casa; nell'antica Russia si praticava anche come cura per differenti malattie ed era anche prescritto dai medici. Immensa era la sorpresa dei viaggiatori che giungevano in Russia nel vedere individui così sani e forti a dispetto delle rigide condizioni climatiche.

Fondamentale per il procedimento è la betulla; ed infatti è curioso sapere che nell’antichità, quando una tribù o famiglia veniva sconfitta, doveva retribuire il vincitore con i rami della betulla.

Grande estimatore di questa pratica era Pietro il Grande. Addirittura dava agevolazioni alle persone che decidevano di costruire un bagno russo. Era così sentita questa tradizione al punto che i contadini cominciavano la costruzione della propria casa proprio dalla "bania", che è il nome originale. Ancora oggi la popolarità della Bania è molto alta, è rimasta un simbolo di salute, purezza mentale e fisica per tutto il popolo russo.


Il bagno russo inizia con un massaggio a vapore e rami di betulla, che aiuta ad eliminare i dolori muscolari, aprire le vie respiratorie, ha una forte azione drenante e disintossicante, un efficace antistress e favorisce il buon funzionamento della circolazione sanguigna. Spesso si aggiungono, nel vapore, estratti naturali, come ad esempio l'eucalipto che ha proprietà benefiche alle vie respiratorie, la menta che ha un'azione tonificante, e il tiglio che ha un'azione sudorifera.

Dopo questo trattamento è tradizione stimolare il corpo ancora di più attraverso una reazione caldo freddo con una secchiata di acqua gelata.

Il trattamento prosegue con il massaggio con sapone e guanto peeling che elimina le cellule morte, fa respirare meglio la pelle, preparandola all'impacco di miele che si applica dentro il bagno russo perché il calore fa penetrare meglio le sostanze nutritive del miele, che nutre la pelle ed ha una azione anti infiammatoria e disintossicante.

Al termine dell'impacco ci si può rilassare nell'idromassaggio o in una sala di riposo, per poi riprendere il trattamento che, permette di gustare tisane naturali, che rafforzano gli effetti del bagno russo.

Vediamo alcuni benefici curativi del bagno russo:

- un ottimo rimedio per curare il raffreddore;
- efficace come antistress;
- brucia i grassi;
- favorisce il dimagrimento;
- diminuisce inestetismi come la cellulite;
- riduce i dolori muscolari e la stanchezza;
- rafforza le difese immunitarie;
- rafforza il sistema nervoso;
- migliora la pelle aumentandone la sua elasticità;
- elimina i brufoli;
- favorisce il buon funzionamento della circolazione sanguigna;
- diminuisce i rischi delle malattie cardiovascolari;
- migliora il metabolismo;
- aiuta ad eliminare le tossine.

Gli esperti sostengono che con un giusto trattamento si eliminano tra 0,5 - 1,5 litri di liquidi contenenti 180 sostanze nocive all'organismo.
Vediamo adesso le differenze del bagno russo con la sauna ed il bagno turco.

Nella sauna si raggiungono temperature che oscillano tra i 100° ed i 110°, con un tasso di umidità pari al 3-5%. A differenza della sauna, il bagno turco ha una temperatura più bassa e un tasso di umidità pari al 70-90%. Mentre il bagno russo oscilla a temperature tra i 55° ed i 70° e un tasso di umidità pari al 40-60%.
La differenza principale è di avere, il bagno russo, il vapore molto più leggero rispetto al bagno turco, grazie ad una stufa speciale che consente di preparare il vapore ogni volta che si desidera, controllandone la sua quantità e temperatura. Di conseguenza è molto meno aggressivo rispetto alla sauna. Quindi abbiamo una temperatura ed un vapore medio, in modo che l'area umida è un ottimo conduttore di calore, e questo ci permette di riscaldare il nostro corpo gradualmente, senza andarlo ad attaccare drasticamente come avviene normalmente con la sauna. In più, a differenza della sauna, nel bagno russo è presente un gradevole sistema di ventilazione.
La pittura in alto al post è intitolata "nel bagno" [в Баня] del 1912, artista: Zinaida Evgen'ev Serebryakova (1884-1967/Russian), olio su tela, si trova al Russian State Museum, St. Petersburg.

2 commenti:

  1. è questo che mi manca quà in Italia: il vapore leggero della sauna russa e dopo...una lunga "cerimonia del tè" con samovar.

    RispondiElimina