Social Icons

-

Pages

sabato 24 aprile 2010

L’uomo russo: русский мужчина

Salve amici di Russia Planet! È da un po’ di tempo che stavo scervellandomi di trattare quest’argomento. Alcuni di voi mi hanno scritto esponendo concetti negativi sugli uomini russi o "maschi" russi [русский мужчина] come viene normalmente pronunciato nella traduzione russa, semplicemente perché una piccola parte di donne russe guardano e sognano l’uomo occidentale… Bene o male che sia, ricordatevi sempre che su molti web dating di incontri, la maggior parte delle ragazze sono “scammers”! Uno studio fatto lo scorso anno mette in evidenza una percentuale dell’87% di scammers russe online!!! Un dato che dovrebbe farvi riflettere bene prima di spendere i vostri soldi per abbonarvi in questi siti o registrarvi in agenzie matrimoniali che lavorano furbamente, ma questo sarà un argomento che tratterò in futuro, come tratterò in futuro il modo di bere dei russi, sia uomini che donne, con la terribile conseguenza che si va sempre oltre l’eccesso con alcool.

Entriamo subito in argomento con un video sugli uomini russi, e conosciamo il primo aspetto, cioè quello base e fondamentale della bellezza, scoprendo e conoscendo Basil Stepanov [Василий Степанов], considerato uno degli uomini più belli, non solo in Russia. Così faccio contente tante ammiratrici italiane e tante mie amiche russe.



Intanto bisogna dire che non tutti gli uomini russi sono alcolizzati, perché questo potrebbe sembrare in apparenza uno dei motivi fondamentali per la quale le donne russe guardano all’uomo occidentale. Falso, completamente falso! Non bisogna confondere le culture di un paese con una moda negativa per “rubare” soldi via internet a uomini che cercano una bella, dolce, bionda e solare ragazza russa. In realtà ci sono un grandissimo numero di uomini russi buoni, belli ed intelligenti. Gente molto seria nella vita e nel lavoro.

Il problema sociale dell’accoppiamento tra russi è dovuto al modello della famiglia russa, è questo principalmente il vero ostacolo tra le coppie russe. Purtroppo la discriminazione sociale tra uomo e donna è parte naturale della cultura russa. Una discriminazione che è ormai minima in città “occidentali” come Mosca e San Pietroburgo, mentre nelle regioni fuori da queste grandi metropoli, che ricordo essersi sviluppate sulla base delle culture “occidentali”, si è ancora molto sciovinistici. In queste regioni se sei una donna non sposata, non sei degna di niente, qualsiasi uomo può offenderla e approfittare della sua “carne” anche in modo volgare. Per questo molti uomini russi di queste regioni sono sposati ed hanno anche più di un’amante, perché la donna singola ha bisogno ed è alla ricerca della protezione. Ma l’uomo russo di queste regioni scioviniste guarda alla donna considerando moltissimo l’età, se una bellissima ragazza ha superato i 25 anni senza marito è considerata “vecchia” ed il rischio di non trovare marito si alza in percentuale sempre di più. L’uomo russo guarda a questo donne molto male o poco positivamente, rimanendo nel sociale, ed alcune volte anche tra donne è così; in più l’uomo russo approfitta di queste ragazze e donne in modo poco ortodosso.

Quanto scritto sopra ha purtroppo per la donna russa un punto di debolezza, cioè la grande differenza di rapporto tra uomini e donne, se nelle grandi città russe questo rapporto è pari ad uno, in alcune regioni della Russia è possibile raggiungere l’incredibile rapporto di 9 donne per ogni uomo! Un dato che fa riflettere e non poco, in pratica dovuto allo sterminio che attuò Stalin all’interno del suo paese, alla seconda guerra mondiale con 15 milioni di russi uccisi e le guerre in Afganistan ed in Cecenia, passando attraverso una recente rivoluzione che ha portato all’uccisione di molti uomini russi. Numerosi di questi uomini venivano proprio dalle regioni fuori le grandi città, gente contadina e schiava di un sistema interno fallimentare. Quindi gli uomini russi hanno una immensa e disponibile scelta, in questo modo sono attratti dalle giovani ragazze, mentre considerano una donna sopra i 25 anni “vecchia”! Questa situazione porta ad una ovvia conclusione, cioè che è molto semplice per un uomo russo conoscere una ragazza, in quanto tra donne c’è un’altissima competizione per “accaparrarsi” l’uomo… Si, è proprio così, molte volte non guardano al loro stato sociale, in quanto poi hanno o avranno un amante “maturo”, alcune volte anche vecchio, con un’ottima posizione economica, che parteciperà alla sua esistenza finché gli fa comodo, ma che l’uomo abbandonerà per una o più giovani ragazze russe. Insomma una vera roulette sociale nel pianeta Russia.

Quindi è di facile conclusione capire che la donna porta l’amore nel proprio cuore, mentre l’uomo russo, delle regioni fuori le grandi città, non conosce cosa sia l’amore, in quanto ha troppe donne da pensare e da conoscere. All’interno di una famiglia russa con figli, la donna sa che il proprio uomo avrà altre donne e soffrirà in silenzio per paura di perdere la famiglia e la posizione sociale raggiunta. Per un uomo non cambia nulla, mentre per una donna rimanere sola con un divorzio è una tragedia sociale. Per questo la maggior parte delle reali donne russe che si possono trovare sui siti di incontri o tramite le agenzie di matrimonio, hanno quasi tutte un divorzio alle spalle. Per difendersi dagli attacchi sociali e maschili, le donne russe non raccontano che sono alla ricerca di un marito straniero per orgoglio e per non essere discriminate ancora di più di quello che già sono.

Entriamo più dettagliatamente sulla personalità dell’uomo russo, andando a scoprire e comprendere come si comporta con le donne. Un dato molto interessante è che l’uomo ha una vera mania a regalare fiori alle donne, alla moglie, alle sue amiche ed alle sue amanti, questo avviene in modo esponenziale soprattutto durante i compleanni, le feste ed il San Valentino, ma letto in un certo modo potrebbe anche essere un modo per risparmiare, tanto, permettetemi la battuta: “vanno a colpo sicuro!”… Si tratta di un gesto romantico e di conquista dare dei fiori, che normalmente si tratta di rose, ed il numero delle rose sarà sempre dispari. È buona usanza in Russia con una donna, ma anche se invitati a casa di qualcuno, di presentarsi con un mazzo di fiori dal numero dispari, il pari è considerato di cattivo auspicio. Un altro dato di questa cultura tipicamente maschile, è il fatto che in tutte le città russe troverete sempre dei fiorai aperti tutto il giorno e per tutto l’anno! L’uomo spende soldi per i fiori, la donna per i propri cosmetici!
Ma non deve sorprendervi se anche agli uomini piace ricevere fiori, succede ed è una cultura tipicamente russa. Il fiore regalato è considerato un oggetto di bellezza e di intelligenza. Quindi un regalo ben visto ed accettato dall’uomo russo.

In famiglia l’uomo regala alla propria moglie il cappotto di pelliccia, fa parte della sua posizione, così come dovrà regalarla alle sue amanti, non potrà tirarsi indietro. Ricordatevi che le donne russe sono di una femminilità che vi lasciano a bocca aperta! E nella loro femminilità gradiscono certi regali e certi comportamenti dall’uomo, tutto questo in apparenza, perché ho scritto sopra come un rapporto di coppia sia, nella maggior parte dei casi, una situazione forzata, solo per non rimanere sole, almeno, e non finirò di ripeterlo, al di fuori delle grandi città per via di quel sbilanciato rapporto uomo/donna.

Ricapitolando, l’uomo russo regala i fiori, ma nei gesti esiste anche che deve sempre aprire la porta alla sua donna, qualsiasi porta si tratta, è un gesto cavalleresco, ma soprattutto è un gesto per la forte femminilità della donna. Durante il periodo del freddo, la donna continuerà a portare la minigonna e gli stivali dal tacco alto e sottile anche con 30 gradi sotto zero, forte proprio di quel senso di appartenenza e di femminilità, in queste occasioni non sarà raro vedere un uomo russo offrire il proprio aiuto per esempio a scendere delle scale, dove ghiaccio e neve possono nascondere un doloroso tranello alle femmine. Si tratta di un gesto semplice, cavalleresco, ma indica che si sta preoccupando per la sua sicurezza e vuole assicurarsi per la sua salute, una caduta in quelle condizioni non è uno scherzo! Molte volte può essere un gesto “ingannevole” per le donne che lo pronunciano proprio in questo modo, perché in questo gentil gesto può esserci ben altro, alcune volte con grande contentezza della donna, altre con forte imbarazzo.

Una regola non scritta, ma che noterete con facilità, è che l’uomo cammina sempre tra la sua donna e la strada, come dicono in Russia l’uomo deve stare sempre in mezzo tra la sua signora preziosa ed il pericolo.

Così come le donne russe non capiscono il femminismo occidentale, in quanto per loro è normale lavorare, fare figli e pensare al marito, anche l’uomo russo vede il marito occidentale in modo “strano”, in quanto in una normale famiglia russa è tipico che il maschio partecipi attivamente alla casa ed alla sua vita interna, ma sarà attivo e responsabile per tutte le spese esterne della propria famiglia, come la scuola per i figli o le spese mediche per i componenti del suo nido. Da queste situazioni, si può scoprire che l’uomo russo è un “tuttofare” familiare, ma anche per le proprie cose. Molti russi spendono tantissimi soldi per le autovetture, ma soprattutto per una serie di accessori che abbelliranno, fuori e dentro, il loro prezioso bolide! Alcune mogli affermano che i loro mariti sono più abituati a fare sesso con l’auto che con loro! Ma al di là di questo non spendono molti soldi per la manutenzione della loro automobile, in quanto esistono un numero sempre più crescente di giornali e una serie di programmi televisivi, dove spiegano dettagliatamente come cambiare l’olio al motore, una gomma bucata, tutto l’impianto dei freni se necessario, i vetri rotti, un cambio, un motore, insomma tutto e di più!

Una caratteristica degli uomini russi è la loro generosità. È una caratteristica della cultura russa che si applica ugualmente per quanto riguarda sia uomini che donne. Per molti motivi la gente russa non è individualista quanto gli occidentali. Si sentono appartenenti ad una nazione forte, dove una storia fatta di invasioni li ha ancora di più uniti, cementando quell’appartenenza di spirito che è molto sentito in tutto il paese, perciò, quando si crea una necessità individuale o di gruppo, e quindi sociale, l’uomo russo non si tira mai indietro. Non importa quanto sia ricco o povero, la partecipazione collettiva è per l’uomo russo quasi più un diritto che un dovere.
Se una donna ha bisogno di aiuto, per esempio per una riparazione di un elettrodomestico casalingo, o l’acquisto di una nuova automobile, un marito russo le organizzerebbe il tutto. La donna deve solo accennare e l’uomo si attiva immediatamente. Generalmente, gli uomini russi non chiedono alle loro donne quanti soldi hanno speso quando vanno a fare acquisti e certamente non chiedono alle loro mogli di dimostrargli le ricevute! Danno i soldi ed hanno confidenza e fiducia, che la loro donna non spenderà mai più del dovuto.


Il modo di vestire degli uomini varia secondo la posizione sociale e l’attività lavorativa. Nelle grandi città è sempre più diffusa la moda occidentale, soprattutto i teenagers copiano i loro idoli locali, e quest’ultimi copiano gli idoli europei, soprattutto americani, anche se c’è da dire che con il passare degli anni questo “costume” si sta sempre di più personalizzando. Comunque prendendo una delle linee della metropolitana di Mosca, non potrà passare inosservato di vedere un ragazzo russo vestito nella classica moda dei rap, potrebbe essere che vi risponde anche in inglese, questo è un modo di dire russo che intende far capire quanto questa generazione sia più vicina alle mode americane a differenza di un tempo, tempo ormai e fortunatamente passato. Tuttavia il vestito è molto sentito in Russia, l’uomo è un po’ forzato dalla femminilità delle donne, quindi, a fatica, si sta adattando sempre di più. Il bell’abito con tanto di cravatta è indossato da tutti, molte scuole russe obbligano questo tipo di indumento già ai bambini di 4/5 anni.


Un dato interessante emerso da uno studio americano fatto dall’industria del jeans, o denim per chi preferisce, sul mercato russo, è che per l’uomo russo, a differenza della donna che né fa un grande uso, il jeans è considerato troppo casual e molti uomini hanno dichiarato di non indossarli mai pubblicamente, e dalla stessa ricerca è emerso che il jeans è più visto come indumento da lavoro, più che da passeggio. In questo studio, di circa 5 anni fa, risultava che l’uomo russo al di fuori delle grandi città che indossa il jeans per uscire e passeggiare era pari al 6%! Mentre il restante conosceva ed usava il denim come indumento di lavoro! Da sporcare e buttare! Infatti non bisogna meravigliarsi se una grande percentuale di denim arriva dalla Cina! Io non li comprerei mai! Li metti oggi e dopo tre mesi li butti! Cuciti male e colorati male, eppure sono molto venduti ed hanno un grandissimo mercato… del lavoro ovviamente!


Ok, mi sono stancato di scrivere, ci sarebbe altro da scribacchiare sugli uomini russi, ma spero di aver soddisfatto qualche vostra curiosità e comunque quando affronterò il discorso dell’alcool riprenderò in qualche modo quest’argomento, in quanto, in parte, si farà riferimento alle culture maschili. L’importante che non confondiate il rapporto con le donne con l’appartenenza di essere un uomo russo, socialmente e culturalmente. Due situazioni diverse, che ho voluto di proposito evidenziare all’inizio, per poi entrare più dettagliatamente sul soggetto dell’argomento. Per concludere non dovete nemmeno pensare di essere più furbi o intelligenti dei russi, mi è successo di sentire queste considerazioni, e le stesse persone sono ritornate al loro paese con le ossa rotte, metaforicamente parlando, in quanto la società russa è composta da gente che conosce il sacrificio del lavoro ed intesa anche alla professione che esercita. Pensate che a Mosca c’è una vera e propria università dei parrucchieri! Se andate a tagliarvi i capelli da un barbiere russo, potrebbe facilmente essere anche una donna, vi chiederà se siete stati da un parrucchiere recentemente o da un tosatore di pecore!... Gli uomini russi non si considerano secondi a nessuno, e la preparazione scolastica è di molto superiore a tanti paesi occidentali, ed ahimè ci metto pure l’Italia, dove la nostra istruzione fa proprio schifo! Anzi, fa proprio ridere!

4 commenti:

  1. sarà anche come dici tu....... ma io li, e ci sono stato più di un volta, ho visto una manica di debosciati e neanche tanto acculturati. la maggior parte non ha voglia di fare un cazzo. quando andavo la, le donne, anche se ero vestito come un pezzente, mi guardavano eccome. e ti assicuro non sono una bellezza. la maggior parte degli uomini russi, anche di posizione sociale elevata, non ha stile, non ha pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono d'accordo, io sono fidanzata con un russo e da italiana ti dico che lo trovo superiore al 90% dei miei connazionali.

      Elimina
    2. carissima,dimmi qualcosa x conquistare un russo come si deve fare sono fortemente innamorata .Francesca

      Elimina
  2. Non bisogna generalizzare, anche se non è sbagliata la tua opinione... io vivo in Russia da 7 anni, quindi credo di saperne molto di più... anche perché la Russia non è solo Mosca o St. Petersburg... ci sono uomini veramente bravi e con una grande cultura, per giudicarli devi conoscerli e comprendere la loro cultura, altrimenti da fuori è troppo facile giudicare negativamente... cmq grazie per il tuo intervento!

    RispondiElimina