Social Icons

-

Pages

lunedì 6 dicembre 2010

Natalia Vodianova ed i Mondiali di Calcio 2018

“Andiamo verso nuove terre!”, ha dichiarato Blatter nel momento di assegnare i Mondiali di Calcio 2018 alla Russia. In quel preciso momento davanti a lui il contingente russo festeggiava con Andrey Arshavin [Андрей Сергеевич Аршавин], la saltatrice di salto Yelena Isinbayeva [Елена Гаджиевна Исинбаева], la top model Natalia Vodianova [Наталья Водянова] e altri uomini russi in giacca e cravatta.

"La Russia ama il calcio. La Russia sa che cosa è il calcio. La decisione corrisponde con la filosofia della FIFA per lo sviluppo del calcio, soprattutto in quelle regioni del mondo dove è necessario un nuovo sviluppo di culture calcistiche".

Natalia Vodianova è una top model russa, nata il 28 febbraio 1982 a Nizhni Novgorod [Нижний Новгород].




La bella modella russa ha vissuto con la madre e due sorellastre in condizioni spiacevoli. Gli abusivi subiti dai fidanzati della madre e una situazione finanziaria precaria hanno segnato la sua infanzia. Da bambina aiutava la madre con la sua bancarella di frutta quando aveva la tenera età di 11 anni. Alletà di 15 anni si trasferì in un appartamento con un amico, iniziando a vendere frutta con una loro bancarella, in questo modò aiutò anche la famiglia e soprattutto una sorella invalida.

Vodianova si iscrisse ad una accademia per modelli, dove ha imparato il comportamento signorile e letichetta del portamento. La sua fortuna fu di avere lopportunità di fare un casting catturando catturato l'attenzione di un agente di Parigi. Lui le disse che aveva della classe e che le aspettava un grande futuro se entrava a far parte del suo gruppo, tutto quello che doveva fare era imparare l'inglese in almeno tre mesi.

Convinta che la sua vita potreva cambiare in meglio, Vodianova imparò in meno di tre mesi la lingua inglese, quindi a 17 anni si trasferisce a Parigi per iniziare lavventura nel modo della moda. Felice e brava, era un cliente da sogno per l'agenzia di Viva, ed è stata una donna che ha ispirato molti pubblicitari.
A 19 anni, quando si stava formando la futura modella, un po distratta, si innamorò con l'erede immobiliare l'On. Justin Trevor Portman Berkeley, un fratellastro del 10 ° Visconte Portman
Ha dato alla luce il loro primo figlio Lucas Alexander Portman Berkeley il 22 dicembre 2001, e ha posato con il suo bambino sulla rivista Vogue. Nel settembre 2002, Natalia e Justin si sposarono in una sontuosa cerimonia a San Pietroburgo [Санкт-Петербург].
Gucci fece di lei il nuovo volto per la linea di profumi, dopo che aveva già fatto più di 40 sfilate, e quindi Calvin Klein lha chiamò per una collezione primaverile.
Ha fatto anche una breve apparizione nel film di Roman Coppola, con Billy Zane.
Nel 2002 ha girato parte del video del singolo I Get Along dei Pet Shop Boys.
Nel 2010 ha interpretato il ruolo di Medusa nel film "Clash of Titans" (Scontro Fra Titani).
Nel 2009 è stata chiamata dalla prima rete televisiva russa per condurre le due serate di Semi-Finale dell'Eurovision Song Contest 2009 dall'Arena Olimpica di Mosca. La trasmissione, tra le più seguite d'Europa, ha registrato oltre 150 milioni di telespettatori. A dicembre partecipa, insieme ad altre colleghe, ad un particolare editoriale di Vogue Italia dedicato alla piattaforma di microblogging Twitter: le foto, ad opera di Steven Meisel, vengono scattate in bassa qualità per emulare ipost degli utenti del celebre social network.
Nel 2009 la rivista Forbes l'ha nominata come settima modella più pagata al mondo.

Ora lavora con la campagna di Luis Vuitton, Mark Jacobs, Calvin Klein, Euphoria, Miss Sixty.

Natalia ha tre figli ed è ancora felicemente sposata con Justin.

Le sue misure: 83-58-83.
Altezza: 176 cm.
Taglia: 34 (UE)- 4 (US).
Scarpe: 40 (UE)- 8 (US).
Occhi: azzurri.
Capelli: castani.

0 commenti:

Posta un commento